Benvenuti nel mio scrigno !

Benvenuti nel mio scrigno !
Tersicorea per passione, studentessa di biotecnologie per scelta, cuoca per diletto, eletta celiaca dalla sorte da quasi tre anni. Dopo lo sbigottimento iniziale, ho provato a dischiudere lo scrigno del mio nuovo mondo senza glutine e ho scoperto l’arte della cucina gluten free e l’opportunità per creare delizie da…sogno!

Contatti

Se hai un'azienda o un sito e desideri farmi conoscere i tuoi prodotti in modo da poterli recensire, contattami qui: maryfood89@gmail.com

lunedì 16 marzo 2015

"Quanto glutine c'è in una sola briciola di pane ? "

Girovagando sul web alla spasmodica ricerca di spiegazioni riguardo al problema della contaminazione, mi sono imbattuta in un dettagliatissimo post su Gluten Free Travel and Living che esplica in maniera esaustiva l'argomento.
"Ma cosa vuoi che ti succeda se dovessi mangiare un maccheroncino o delle patatine fritte con le crocchette ?! Quante storie che fai ! "
Negli ultimi anni ho sentito questa frase milioni di volte ed è sempre davvero complicato riuscire a far comprendere cosa voglia realmente significare il termine contaminazione .
Spesso, la premura e l'attenzione che il celiaco ha quando si ritrova a mangiar fuori casa si scambiano per capriccio o per mera presa di posizione . . . in realtà è solo tutela della propria salute.
"Quanto glutine c'è in una sola briciola di pane? " vi rimando a questo post scritto in maniera impeccabile dove troverete tutte le spiegazioni a riguardo .
Spero che questo articolo possa fugare ogni dubbio sull'argomento :)
Have a good reading !



8 commenti:

  1. Per chi ha dei problemi di salute e non può assolutamente mangiare cibi con glutine, non si deve scherzare. Ho un nipote che ha problemi e mio sorella deve stare molto attenta a cosa mangia. Noi per grazia di Dio non abbiamo problemi, ma penso che questo articolo possa essere molto utile per tante altre persone in causa ! A presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto . . . spesso c'è molta confusione sull'argomento , ma non è per nulla facile spiegare a chi non è direttamente coinvolto o comunque non ha nemmeno esperienze indirette .
      Spero che la lettura di questo articolo possa chiarire un po' la situazione :)
      ps ovviamente tua sorella sta provando le mie ricette ? :P
      Un abbraccio e a presto ^_^

      Elimina
  2. lo so, lo so, mia nipote e' celiaca e la sua famiglia molto accurata!!!!!Baci sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le famiglie lo sono sempre . . . il problema sorge quando si va a cena da amici o in posti che si spacciano per informati quando in realtà non lo sono .
      I parenti vengono sempre addestrati a dovere . . . c'è un training pazzesco dietro :P

      Elimina
  3. Molto interessante cara, un post molto utile... grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio che si conosca sempre di più la celiachia . . . avendo più nozioni a riguardo si può semplificare un sacco la daily routine di un celiaco ;)

      Elimina
  4. in effetti forse molte volte ho pensato ma non detto questa famosa frase a chi è intollerante al glutine.....ma da allergica a diversi alimenti poi mi mordo la lingua perchè so cosa vuol dire! Vado a leggere subito l'articolo che hai segnalato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeeehhh ci vuole sempre una minima esperienza in prima persona per potersi fermare in tempo :P !

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...